Viaggiatrici nei paesi islamici: come comportarsi

Iniziamo con il precisare che questo articolo, come qualsiasi altro articolo presente sul nostro sito, non ha e non avrá mai alcun intento “denigratorio” nei confronti di altre culture e fedi religiose.

Sarebbe assurdo negare peró che viaggiare in determinati paesi (soprattutto in quanto donne) non possa implicare un certo shock culturale. Essere una donna occidentale spesso comporta il non essere abituate ad avere restrizioni riguardo al proprio abbigliamento, taglio di capelli, make-up e quant’altro.

Siamo abituate a comunicare attraverso il nostro aspetto cosa ci piace, come ci sentiamo in quella giornata, persino quanto caldo abbiamo. Basti pensare a quanto possiamo “svestirci” durante l’estate, indossando pantaloncini corti e top che lasciano libere schiena e spalle. Arrivando in Stati di fede musulmana, la situazione sará molto diversa.

Non nego che il mio viaggio tra Giordania e Oman quest’estate sia stato a tratti difficoltoso proprio a causa della diversitá di trattamenti che ho subito rispetto a Marco. Non sono mancati rimproveri verbali circa il mio abbigliamento (che é sempre stato modesto e quanto piú possibile rispettoso del luogo), occhiate trucide, luoghi accessibili esclusivamente agli uomini e disparitá di ogni sorta e genere che hanno rischiato di minare un’esperienza altrimenti straordinaria.

Di seguito troverete alcuni Tips & Tricks da adottare per sentirvi quanto piú possibile a vostro agio in un paese di fede prevalentemente musulmana.

Considerate, come detto prima, che la rigiditá delle regole varia in base a quanto fondamentalista é il paese che vorrete esplorare:

CAPELLI

Nel luoghi di culto é obbligatorio coprirli integralmente, pena il divieto di accesso. In pubblico é comunque indicato mantenerli quanto piú possibile “composti”, legandoli in una coda o una treccia (guardando il lato positivo, avvertirete meno il calore). Le stesse donne del luogo non apprezzano guardare una turista che gioca con i capelli o li lascia liberi al vento.

ABBIGLIAMENTO

Potrebbe essere necessario coprire gomiti e ginocchia, oppure spalle e decolleté fino ad arrivare a polsi e caviglie. Varia da paese a paese. Il consiglio generale é quello di indossare abbigliamento accollato, non appariscente e largo. Portare con sé un foulard di cotone scuro puó essere una buona idea, nel caso in cui ci si trovi in un ambiente con una grande prevalenza di uomini sará indicato usarlo per coprire i capelli.

STUDIARE USI E COSTUMI DEL LUOGO

In altre parole, arrivare “preparate”, cercando in anticipo articoli come questo ed assimilare l’idea della disparitá di trattamento rispetto ad un uomo che si potrebbe vivere.

CAPIRE QUANTO VENGA APPLICATA LA SHARIA

Quanto sono rigide le leggi musulmane del paese che intendo visitare? Ci viene incontro Wikipedia in questo caso, fornendo un elenco di quanto siano diffuse le leggi della Sharia nei singoli Stati:

https://en.wikipedia.org/wiki/Application_of_Islamic_law_by_country

PRECAUZIONI, SUGGERIMENTI E INFO GENERALI

Il contatto visivo prolungato con un uomo sará percepito dallo stesso come un segnale di disponibilitá sessuale, evitatelo nel caso in cui non siate realmente interessate.

Se viaggiate sole, cercate di accodarvi a gruppi di donne locali e non. Vi garantirá piú sicurezza e verrete importunate meno.

Raramente un uomo si rivolgerá direttamente a voi per strada, nei ristoranti o nei negozi. Tenderá sempre a parlare con il vostro compagno di viaggio uomo. É una forma di rispetto, non percepitela necessariamente come un’offesa al vostro essere donna.

Se viaggiate sole, valutate l’idea di procurarvi un finto anello di matrimonio. Qualora vi approcciassero chiedendo di vostro marito, potrete sempre dire che é nel negozio accanto e sta per arrivare.

Sperando che queste indicazioni possano essere d’aiuto, il consiglio finale é: CUORE APERTO. Raramente incrocerete persone cattive, assimilate l’idea di trovarvi di fronte ad una realtá ed una cultura totalmente differenti dalla vostra e sará tutto piú semplice.

Giulia

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano